NUOVA EDIZIONE OFFICINA DIDATTICA 2016

Descrizione: 
  1. OGGETTO DELLE INIZIATIVE

I sulla base delle esigenze emerse nell’indagine IPSOS condotta nei primi mesi dell’anno, del confronto con le scuole sui risultati, dell’analisi dei Piani di Offerta Formativa delle scuole, i progetti che saranno oggetto di Officina Didattica 2016 verteranno su questi temi:

  • Progetti di formazione psicopedagogica degli insegnanti su:
    • Gestione della classe
    • Supporto alla relazione tra pari
    • Crescita emotiva dei ragazzi, valorizzazione e fiducia in sé
  • Progetti che stimolino la capacità di ragionamento, la logica, capacità critica, di ascolto e di dialogo
  • Progetti che possano incidere sulle discipline (priorità all’insegnamento delle lingue straniere, robotica, scienze e arti creative) con il collegamento ai due temi precedenti

Per una maggiore diffusione di metodi innovativi, per il positivo confronto e collegamento tra ordini di scuola e il rafforzamento di un ambiente di apprendimento armonioso per i ragazzi, è auspicata la partecipazione di tutte le scuole di ogni grado di istruzione, indipendentemente dal grado delle scuole che hanno già inserito  l’esperienza nella loro programmazione.

  1. CARATTERISTICHE DELLE INIZIATIVE

Le iniziative che verranno prese in considerazione dovranno:

  • Essere presentate da una rete di almeno 4 scuole, con attenzione particolare al sostegno di un positivo collegamento tra docenti della stessa scuola e tra scuole dello stesso territorio
  • Essere progetti già esistenti  nella programmazione di almeno una scuola della rete (“progetto modello”), con la possibilità di rinforzare e diffondere a livello territoriale modelli di lavoro positivi
  • Essere progetti che prevedono formazione degli insegnanti e applicazione e lavoro nelle classi
  • Essere progetti di durata almeno triennale con obiettivi di medio lungo periodo
  • Prevedere l’acquisto e l’implementazione di strumenti e nuove tecnologie solo se accompagnato da una formazione e stimoli che ne supportino il reale utilizzo
  • Prevedere uno, o più, tutor che possa seguire la progettazione, la formazione degli insegnanti e la fase di applicazione, come momento di crescita, scambio, documentazione delle attività didattiche
Motivazione: 
  1. OBIETTIVO

Obiettivo del progetto è sostenere e promuovere la qualità del sistema di istruzione cuneese attraverso progetti di aggiornamento degli insegnanti e applicazione nelle classi di metodi incisivi di insegnamento. In particolare nel 2016 si prevede il finanziamento di iniziative incentrate su capacità logiche e di ragionamento e sulla formazione degli insegnanti nella gestione della classe e delle relazioni tra allievi, necessaria per creare un ambiente adeguato all’apprendimento.

 

La terza edizione del progetto Officina Didattica promuoverà al suo interno al massimo 8  iniziative per l’ampliamento e la diffusione di progetti didattici che siano presenti nella programmazione dell’offerta formativa delle scuole. 

Risultati attesi: 
  1. MODALITA’ DI PRESENTAZIONE

Presentazione di massimo 2 proposte per area territoriale: le scuole dovranno formare una rete per presentare progettazioni congiunte e condivise a livello territoriale (vedasi capitolo 8 Aree territoriali).

I progetti dovranno basarsi su un “progetto modello” presente in almeno un Piano dell’Offerta Formativa delle scuole appartenenti alla rete (almeno 4 scuole) e che possa essere ridefinito e allargato secondo le caratteristiche descritte anche alle altre scuole della rete.

La Fondazione si renderà disponibile ad incontri territoriali per spiegare come procedere e a supporto della scelta delle progettazioni che rispondano alle caratteristiche individuate.

Le proposte dovranno pervenire entro il 15 ottobre 2016, con previsione di delibera dei contributi a fine ottobre.

Le proposte progettuali da inviare conterranno:

  • l’elenco delle scuole che parteciperanno alla rete (almeno 4)
  • il progetto modello su cui si baserà il progetto e il Pof/Ptof in cui è inserito
  • le modalità di coinvolgimento e di formazione degli insegnanti (e i numeri)
  • gli esperti formatori che si potrebbero coinvolgere e i tutor che potrebbero seguire le attività di formazione e applicazione
  • un’indicazione di budget minimo e massimo (modulare), senza includere incentivi per la formazione degli insegnanti e strumenti/nuove tecnologie che verranno eventualmente quantificati in fase di delibera dei contributi

Le proposte dovranno essere presentate attraverso l’apposito modulo compilabile sul sito internet della Fondazione www.fondazionecrc.it.

Richieste presentate con una modulistica diversa da quella indicata o inoltrate oltre i termini o prive della documentazione obbligatoria saranno considerate non ammissibili.

Numero pratica: 
2016-0016
Denominazione Sociale: 
FONDAZIONE CASSA DI RISPARMIO DI CUNEO
Anno del bando: 
2016
Località: 
CUNEO
Importo totale: 
€ 975.000,00
Importo deliberato: 
€ 975.000,00
Tipologia: 
Progetti Formativi
Ambito discilplinare: 
ARTE
COMPETENZE
EDUCAZIONE
EDUCAZIONE CIVICA
IMPARARE A IMPARARE
LINGUA INGLESE
MATEMATICA
NUOVE TECNOLOGIE
Data inizio: 
Mercoledì, 10 Agosto, 2016
Data Fine: 
Sabato, 15 Ottobre, 2016
Stato: 
In Corso